Vai al contenuto
Home » Gundam Witch From Mercury e la nascita di un Uomo

Gundam Witch From Mercury e la nascita di un Uomo

  • di

Guel Jeturk e la sua evoluzione

Salve ragazzi, qui è sempre il vostro Topeeno di fiducia che vi parla, oggi vorrei parlarvi di un personaggio che ha avuto un impatto nella mia memoria, ossia Guel Jeturk di Gundam Witch From Mercury, il quale ha iniziato molto male la sua storia per poi redimersi, creandosi come uomo maturo e responsabile, ma ora partiamo dall’inizio e ovviamente occhio agli spoiler!!!

Guel, arroganza e infantilità

All’inizio della serie vediamo un ragazzo “cattivo”, se cosi possiamo definirlo, con un coraggio da bullo e non da eroe, considerando che subito nel primo episodio lo vediamo, con un arroganza sfacciata il quale pretende di essere ascoltato solo perché figlio di uno dei capi delle 3 casate più importanti del Benerit Group ( aziende produttrici e venditrici di mezzi mobile suit ), rovinando e distruggendo la serra di Miorine solo al sentirsi dire : “-Quindi se i propri genitori decidono qualcosa, bisogna farlo e basta?- e -“tu fai sempre ciò che dice il tuo papino, dopotutto-”.

Ciò ci dimostra quanto sia un immaturo, incapace di comprendere i sentimenti e le emozioni altrui, in questo caso di Miorine ( che aveva appena provato a scappare dalla scuola di Asticassia) e sopratutto quanto sia inutilmente irascibile verso chi non può difendersi alla pari, ma per fortuna ci pensa la protagonista (Suletta) a fermarlo e farlo tornare coi piedi per terra, sconfiggendolo più volte nei duelli tra il Gundam Aerial e il primo Dilanza (per correttezza il suo personale).

Dopo aver perso per la prima volta, il padre di Guel lo ammoni per il fallimento e l’umiliazione subita da una sempliciotta di Mercurio ( ciò ci dimostra anche com’era il padre di Guel nei suoi confronti).
Dopo la seconda sconfitta, avvenuta anche in maniera più netta rispetto la precedente, ci dimostra che il personaggio sembrerebbe essere fatto e finito, ovvero un violento in piena regola, incapace di resistere alle offese e agli insulti, tuttavia ci lascia qualche spunto interessante il secondo duello perso, ovvero quando Guel ha saputo dal padre che avrebbe ricevuto un aiuto per vincere, ha provato a fermarlo cercando di convincerlo inutilmente, oltretutto perdendo lo scontro Guel perde anche la credibilità del padre, ricevendo continue umiliazioni sia dagli studenti che dalla casata di famiglia.
Difatti deciderà prima di scappare dalla propria casa e poi dalla scuola, addirittura cambiando il proprio nome in Bob (non scherzo).

Guel, morte e disperazione nello spazio

Verso la metà della serie, dopo tutti i fallimenti dei primi episodi, avviene il fattaccio che lo porterà ad evolversi, ossia l’omicidio (involontario) del Padre.
A causa di un gruppo di terroristi terrestri (guidati da Shaddiq e Nika), che attaccano la scuola di Asticassia si ritroveranno a combattere per proteggere la scuola.
Guel si trovava a lavorare su una nave nelle vicinanze della scuola, quando l’attacco iniziò e fu preso prigioniero, tuttavia riuscì a scappare e rubare un Mobile suit, con il quale proverà a ricongiungersi verso la scuola, ma poco dopo essere scappato, Guel fu attaccato da un suit che combatteva con intento di uccidere, in preda al panico, Guel riuscì ad affrontarlo e sconfiggerlo, purtroppo ciò che non sapeva era che il pilota che stava affrontando era suo Padre, il quale dopo che aveva saputo che Guel era scappato da scuola, continuava a cercarlo per poi tristemente trovarlo in battaglia e dopo essere stato colpito nella cabina di pilotaggio, con uno scambio di poche parole tra padre e figlio, il suit del Padre esplode, portando Guel ad urlare nello spazio per l’evento appena avvenuto.

Cosi termina la prima parte di The Witch From Mercury, ma è adesso che Guel comprenderà ciò che è giusto e ciò che reputa importante per sé.

Guel subito resosi conto di aver ucciso il Padre

Guel, la prigionia e nascita di un Uomo

Dopo l’attentato alla scuola di Asticassia, Guel fu rapito dai terroristi e portato sulla terra, nel mentre pensando sempre a ciò che ha fatto, colpevolizzandosi (ingiustamente), tant’è che arriva persino a non mangiare più e continuare a chiedere perdono al Padre, ma poco dopo iniziò una “spedizione punitiva” guidata dalle case produttrici contro la base dei terroristi, la quale fu attaccata di notte da vari Mobile suit, che misero a dura prova la tenua resistenza terrestre.

In questo breve frangente, Guel con l’aiuto di un terrestre prima si libera e poco dopo un attacco, trova una bambina terrestre ferita gravemente che ha bisogno di cure immediate, cosi proverà a fuggire recuperando un suit terrestre integro, tuttavia dopo che lo scontro sulla terra terminò, fu lo stesso Guel a mettersi in contatto con la persona che lo aveva aiutato a scappare comunicandogli che la bambina era morta.

Dopo il piccolo funerale della bambina, fatto dai 2 uomini, Guel comprende ciò che ha di più prezioso e promette a se stesso che combatterà per proteggerlo e accettare il proprio destino.

Guel dopo il funerale della bambina

Dopo questa terribile esperienza unita a quella avvenuta nello spazio. Guel, decide di tornare alla scuola per prendersi le proprie responsabilità, e già da subito possiamo denotare che sia diventato una persona migliore proteggendo Suletta da Elan (il secondo) quando tenta di rubare l’Aerial, spiegandogli che non basteranno delle semplici scuse a proteggerlo da eventuali ripercussioni.

Dopodiché su richiesta di Miorine, Guel accetta la sua richiesta di sconfiggere a duello Suletta per prendergli L’Aerial, e proteggerla dalla madre, lo scontro è duro considerando che quello era il primo duello che combatteva dalla vicenda sulla terra (e i ricordi dello scontro con il padre erano ancora vivi nella sua mente), ma questa volta a trionfare è Guel che riesce a cosi facendo a proteggere tutti dalla madre di Suletta (anche se è andato contro i propri sentimenti, considerando che poco prima aveva dichiarato a Suletta che provava qualcosa per lei, ma non era ricambiato).

Guel, ritorno sulla terra e scontro con Shaddiq

Poco dopo la vittoria contro Suletta, Miorine decide di partire per la terra per parlare con i partiti terrestri cercando una soluzione a lungo termine per la situazione globale tra lo spazio e la terra. Tuttavia anche in questo caso la situazione non si rende semplici per Guel ma anche per Miorine (in questo caso più Miorine), che dovrà affrontare (indirettamente) l’odio della terra nei confronti dello spazio, a causa delle azioni della Madre di Suletta.
Nel mentre che avvengono le negoziazioni, Guel ritrova uno dei Bambini sopravvissuti all’attacco di qualche tempo prima, il quale si lascia sfuggire una breve ma cruciale informazione per comprendere che l’artefice dell’attacco alla scuola fu Shaddiq, in persona (essendo che era un terrestre adottato, provava rabbia verso lo spazio e i suoi abitanti), cosi Guel decide di andare ad affrontarlo una volta per tutte, riuscendo a sconfiggerlo da solo con un suit non preparato al massimo delle capacità e contro alcuni alleati di Shaddiq (anch’essi sconfitti da Guel).
Nello scontro tra i 2 si può comprendere quanto Guel sia maturato (anche se a questo punto ormai tutti gli spettatori hanno capito che è migliorato come persona e uomo), dimostrando che la volontà è una forza invincibile in confronto alla rabbia e alla vendetta di Shaddiq.

Parte del duello Guel vs Shaddiq

Guel, duello finale col fratello e finale di serie

Quando sembrava che le cose stessero andando bene, la scuola fu nuovamente attaccata da una ragazza terrestre di nome Norea (la quale aveva partecipato al primo attacco contro la scuola, ma era stata imprigionata e sfruttata da Shaddiq), nell’attacco scatenato la scuola subisce danni gravi e si hanno perdite anche tra gli studenti che erano li in quel momento, una di questi studenti era Petra, una ragazza che collabora con la famiglia di Guel, la quale resta ferita gravemente, perdendo una gamba e andando in coma per un tempo non meglio precisato.
In questo momento della storia sarà il fratello di Guel, Lauda Jeturk, il quale pensa che la colpa dell’attacco che ha ferito gravemente Petra sia da attribuire completamente a Miorine (anche se non ne aveva, ma Lauda non aveva il quadro generale). Dopodiche farà la sua mossa rubando un Gundam prodotto dall’azienda di famiglia e dalla vecchia azienda della madre di Suletta, lo Schwarzette, con il quale proverà a distruggere il mezzo col quale Miorine e un gruppo di ragazzi sta provando a fermare l’Aerial e la Madre di Suletta.

Tuttavia ci sarà Guel, a proteggere la nave scontrandosi con il fratello, lo scontro tra fratelli è difficile ed estenuante per entrambi (considerando che lo Schwarzette prende le forze vitali del pilota e Guel non vuole uccidere il fratello), cosi in una precisa finestra lasciata da Guel, Lauda decide di affondare la sua arma nel suit del fratello, ma comprende subito il suo errore, intimandogli di fuggire da esso, tuttavia Guel sceglie di proteggere Lauda, distruggendo una parte dello Schwarzette che avrebbe ucciso Lauda, cosi sembra che Guel sia destinato a morire nello spazio come il Padre, ma questa volta arrivano i rinforzi che riescono ad evitare che Guel e Lauda continuino a combattere, salvando cosi entrambi da morte certa.

Scontro tra fratelli

Nel finale della serie, vediamo Guel aver preso il posto del Padre come capo dell’azienda di famiglia, collaborare con Elan (quello vero) e Lauda stare con Petra la quale si è completamente ripresa dopo il coma.

Guel verso il finale della serie (da notare la differenza tra la prima e questa foto)

Guel, considerazioni finali

Per concludere, si ragazzi questa è la storia di un ragazzo che diventa Uomo a causa del fato, che migliora episodio dopo episodio che si evolve partendo da un bulletto da 2 soldi a eroe che salva quasi sempre la situazione, infine come ultima cosa tengo a dire che Guel secondo me è il personaggio migliore di Gundam Witch From Mercury, per come cresce, matura ed evolve nel corso della serie.

Signori, siamo arrivati alla fine del discorso, io Topeeno spero di avervi raccontato al meglio la storia di un ottimo personaggio di Gundam, chissà che in futuro non parlerò anche di Amuro, Char o altri… ma ahimè chi può saperlo, detto ciò io vi saluto, alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *